Vuoi scrivere meglio? Digita più piano

Se ci dicessero che per scrivere meglio, ed evitare errori, basterebbe scrivere più lentamente probabilmente non avremmo nulla da ridire, pensando alle sviste sulle email o sui messaggi spediti di fretta dai nostri smartphone. Ad aver avuto più tempo avremmo probabilmente corretto l’errore e perché no, cercato la parola più adatta, detto meglio quel concetto,…

M1P la portatile della Olivetti che meravigliò la concorrenza

Desi­gne Aso, Xanti Cha­win­sky per lo stu­dio Bog­gieri mani­fe­sto per la MP1 anno 1935 Ritratto di Maria Gras­sis addetta al col­laudo delle mac­chine da scrivere Se i primi vent’anni dell’azienda Olivetti la produzione era rivolta solo alle pesanti macchine da tavolo, dopo il 1930 ci si pose il problema de estendere il mercato e avere…

La prima macchina da scrivere prodotta dalla Olivetti

Oli­vetti M1, la prima mac­china per scri­vere ita­liana Non sap­piamo come l’estroso inge­gnere abbia con­dotto la pro­get­ta­zione della M1; sap­piamo però che il 12 ago­sto 1908 spe­di­sce da Milano, dove ha sede la CGS, una let­tera alla moglie Luisa Revel scritta con il pro­to­tipo della nuova mac­china che sarà poi pro­dotta e com­mer­cia­liz­zata dalla Ing.…

La seconda macchina da scrivere di Camillo Olivetti

Fu progettata nel 1920 da Camillo Olivetti, con il direttore generale Domenico Burzio per sostituire la Olivetti M1. È la prima macchina da scrivere della Olivetti immessa sul mercato internazionale e viene presentata alla Fiera internazionale di Bruxelles. La M20 presenta varie novità, come il carrello che scorre su guida fissa. La tastiera è del…

Stenografia – Antonio Michela Zucco

Il caso di un inventore di provincia Elia Locatelli e Antonio Michela Zucco La carriera di Elia Locatelli (1802-1860) illustra bene le difficoltà in cui si trovava a operare chi avanzava proposte innovatrici e sperava di ricavarne guadagno vendendole e tutelandone con i brevetti la proprietà intellettuale. Della sua formazione è noto solo che completò…

I primi passi della stampa maccanica

Un orefice di Magonza discendente da famiglia patrizia, Johann Gensfleisch zum Gutenberg, nato fra il 1394 e il 1399, cominciò a sperimentare un sistema di stampa verso il 1440, quando era esule politico a Strasburgo. Contemporaneamente anche altri ricercatori erano all’o-pera per trovare il modo di produrre uno « scritto artificiale » (così lo si…