M1P la portatile della Olivetti che meravigliò la concorrenza

Desi­gne Aso, Xanti Cha­win­sky per lo stu­dio Bog­gieri mani­fe­sto per la MP1 anno 1935 Ritratto di Maria Gras­sis addetta al col­laudo delle mac­chine da scrivere Se i primi vent’anni dell’azienda Olivetti la produzione era rivolta solo alle pesanti macchine da tavolo, dopo il 1930 ci si pose il problema de estendere il mercato e avere…

La prima macchina da scrivere prodotta dalla Olivetti

Oli­vetti M1, la prima mac­china per scri­vere ita­liana Non sap­piamo come l’estroso inge­gnere abbia con­dotto la pro­get­ta­zione della M1; sap­piamo però che il 12 ago­sto 1908 spe­di­sce da Milano, dove ha sede la CGS, una let­tera alla moglie Luisa Revel scritta con il pro­to­tipo della nuova mac­china che sarà poi pro­dotta e com­mer­cia­liz­zata dalla Ing.…

La seconda macchina da scrivere di Camillo Olivetti

Fu progettata nel 1920 da Camillo Olivetti, con il direttore generale Domenico Burzio per sostituire la Olivetti M1. È la prima macchina da scrivere della Olivetti immessa sul mercato internazionale e viene presentata alla Fiera internazionale di Bruxelles. La M20 presenta varie novità, come il carrello che scorre su guida fissa. La tastiera è del…