Inaugurazione Muditec A. Olivetti

E’ sta­to inau­gu­ra­to pres­so Vil­la Vitro­ne, in via Renel­la a Caser­ta, il nuo­vo Polo Cul­tu­ra­le del­la pro­vin­cia di Caser­ta.

Il Polo Cul­tu­ra­le è costi­tui­to dal­la Biblio­te­ca pro­vin­cia­le, dal Museo del­lo Sport, dal­la Biblio­te­ca del­lo Sport, dal Museo dina­mi­co del­la tec­no­lo­gia “Adria­no Oli­vet­ti” e ospi­ta anche la sede dell’Università del­la Ter­za Età.

Al taglio del nastro era­no pre­sen­ti il pre­si­den­te del­la Pro­vin­cia di Caser­ta, Dome­ni­co Zin­zi, l’assessore pro­vin­cia­le alla Cul­tu­ra, Gabriel­la D’Ambrosio e le auto­ri­tà isti­tu­zio­na­li del ter­ri­to­rio.

L’inaugurazione del Polo Cul­tu­ra­le del­la Pro­vin­cia di Caser­ta – ha dichia­ra­to il Pre­si­den­te dell’Ente pro­vin­cia­le Zin­zi – rap­pre­sen­ta il coro­na­men­to di un sogno per chi, come noi, ha inve­sti­to tan­to sul­la cre­sci­ta cul­tu­ra­le del nostro ter­ri­to­rio, favo­ren­do negli anni ini­zia­ti­ve orien­ta­te al rag­giun­gi­men­to di que­sto obiet­ti­vo“.

Va sot­to­li­nea­to – ha pro­se­gui­to – che con il Polo Cul­tu­ra­le è sta­to rea­liz­za­to un “capo­la­vo­ro a costo zero”. Abbia­mo ese­gui­to ogni atti­vi­tà “in hou­se”, gra­zie al lavo­ro di impie­ga­ti ed ope­rai del­la Pro­vin­cia, sen­za spen­de­re nem­me­no un euro. A tal pro­po­si­to, riten­go dove­ro­so rin­gra­zia­re tut­ti quel­li che han­no reso pos­si­bi­le la nasci­ta di que­sta real­tà“.

Abbia­mo por­ta­to a com­pi­men­to, con gran­de fati­ca e orgo­glio, un pro­get­to ipo­tiz­za­to sin dal mio inse­dia­men­to: la rea­liz­za­zio­ne di una biblio­te­ca pro­vin­cia­le. All’allestimento di que­sta eccel­len­te ope­ra han­no con­tri­bui­to tut­ti, dal­le isti­tu­zio­ni, cul­tu­ra­li e non, dell’intera regio­ne fino ai sin­go­li cit­ta­di­ni. L’abbiamo volu­ta inti­to­la­re a Fede­ri­co Scial­la – ha con­clu­so Zin­zi – per­ché rite­nia­mo dove­ro­so rico­no­sce­re e valo­riz­za­re le per­so­na­li­tà del mon­do del­la cul­tu­ra appar­te­nen­ti al nostro ter­ri­to­rio. Accan­to a que­sto bel­lis­si­mo pro­get­to, si inse­ri­sce la crea­zio­ne di un Museo del­lo Sport che ren­de giu­sti­zia ai tan­ti cam­pio­ni che la pro­vin­cia di Caser­ta può van­ta­re sia nel pre­sen­te che nel suo ric­co pas­sa­to. Infi­ne, il Polo Cul­tu­ra­le ospi­te­rà (uni­co in Ita­lia, dopo Ivrea) una sezio­ne del Museo Oli­vet­ti, con un’esposizione ecce­zio­na­le di mac­chi­ne da scri­ve­re del­la gran­de azien­da che in que­sta pro­vin­cia ha vis­su­to una fase fon­da­men­ta­le del­la sua sto­ria“.

Per quan­to riguar­da la Biblio­te­ca Pro­vin­cia­le, che a bre­ve sarà inse­ri­ta nel Siste­ma Biblio­te­ca­rio Nazio­na­le (SBN), va sot­to­li­nea­ta la pre­sen­za di diver­se miglia­ia di volu­mi (mol­ti dei qua­li anti­chi e di pre­gio), oltre a perio­di­ci e docu­men­ti dall’elevato valo­re sto­ri­co.

Il Museo del­lo Sport, che sarà affian­ca­to da una ric­ca biblio­te­ca spor­ti­va, rac­co­glie­rà le testi­mo­nian­ze di squa­dre e atle­ti signi­fi­ca­ti­vi cha han­no dato lustro alla pro­vin­cia di Caser­ta e sarà il pri­mo del gene­re inau­gu­ra­to nel Sud Ita­lia.

Infi­ne il Museo dina­mi­co del­la tec­no­lo­gia, inti­to­la­to ad Adria­no Oli­vet­ti, sarà com­po­sto dal­le sezio­ni “Cine­ma­to­gra­fia”, “Foto­gra­fia” e “Tec­no­lo­gia”.