Una macchina da scrivere “di guerra” costruita dalla Olivetti

E’  arrivata anche al nostro museo una M40 Kr donata dal Centro studi ed alt formazione maestri del lavoro d’Italia.
La prima M40 fu progettata tra il 1929 e il 1930 da Camillo Olivetti con la collaborazione di Gino Levi Martinoli, capo dell’Ufficio Progetti e Studi creato nel 1929 stesso, per sostituire la Olivetti M20. La progettazione e l’avvio della produzione durò più del previsto a causa della precisione dell’attrezzaggio che si volle dare alla macchina. Quando finalmente entrò in produzione, pur in un periodo di crisi quale quello della Grande Depressione, trovò il favore dei clienti, che apprezzarono la maggiore qualità, la velocità di scrittura e la leggerezza di tocco della tastiera. Dopo la M20, con cui la Olivetti era entrata nei mercati internazionali, con la M40 competé con le macchine per scrivere allora più rinomate.[1]

Durante la sua vita vennero effettuati diversi aggiornamenti; la seconda versione è stata venduta dal 1938 al 1946 e la terza versione dal 1946 al 1948. Nel 1942 venne realizzata una versione per l’esercito tedesco, chiamata M40 KR (dove KR è l’abbreviazione di kriegs, ossia guerra in tedesco). Questa è una versione economica ed alleggerita.